lunedì 19 luglio 2021

ETNA - LA PISTA ALTOMONTANA IN MTB

 

Il vulcano attivo più alto d'Europa, riconosciuto dall'UNESCO patrimonio dell'umanità, uno spettacolo della natura che dal mare sfiora il cielo. Sterrati di sabbia nera e boschi fitti, con radure che si aprono su antiche colate laviche, come lunari paesaggi in terra nostra. Gli giriamo attorno lungo uno degli itinerari più spettacolari del mondo, la grande Pista Altomontana. Segnata dalle grotte laviche e puntellata da rifugi aperti agli escursionisti, è la via più importante per chi decide di scoprire la Montagna di Sicilia.

Formula bici + auto

Servizio Trasporto bici con furgone

Domenica 5 settembre 2021

Solo per soci Fiab

Numero chiuso. Iscrizioni entro il 31/08/2021

Contributo partecipazione € 10,00 (comprende assicurazione infortuni e trasporto bici)

Caratteristiche tecniche

Difficoltà: impegnativo

Km 62,00

Fondo: 70% sterrato, 30% Asfalto

Dislivello in salita: 1070 mt

Dislivello in discesa: 2200 mt

Bici consigliata Mountain Bike

Per informazioni ed iscrizioni Whatsapp 3496185661 - mail fiabgela@gmail.com


venerdì 18 giugno 2021

FIAB GELA NIGHT CAMP 2021 24 E 25 LUGLIO

Una bici, una tenda, una notte. 
Nella notte tra il 24 ed il 25 Luglio 2021 partiamo leggeri in Mountain bike o Gravel per un campo notturno fino all'alba, per stare insieme e parlare attorno al fuoco, per condividere le esperienze e costruire idee per nuovi viaggi. 
Sulle trazzere della piana, nella polvere del tramonto, fra i campi di grano mietuti e l'ombra lunga degli ulivi al sole. 
 Nel pieno rispetto delle norme Covid con numero limitato di iscrizioni. 
Per Info e Prenotazioni scrivete a fiabgela@gmail.com oppure contattate il 3496185661 oppure scaricate direttamente programma, regolamento e modulo di iscrizione CLICCANDO QUI
FIAB GELA  NIGHT CAMP vi aspetta.

giovedì 10 giugno 2021

Venerdì 18/06/2021 Moon Bike Night - Notturna in Bici da Corsa

Al chiaro di luna, in bici da corsa, sulle vecchie provinciali che dalla piana di Gela risalgono fino al borgo medievale di Butera. Una volta in cima cena in piazza con Piazza e birra. Lunghezza oltre 40 Km Bici da Corsa Difficoltà media Cena a carico dei partecipanti Riservata Soci Fiab Iscrizione all'evento obbligatoria Info e iscrizioni 3496185661 - fiabgela@gmail.com Le bici dovranno essere munite di fanale anteriore potente ed idoneo alla illuminazione notturna, nonchè di fanale posteriore. I partecipanti privi di tali dotazioni non potranno prendere parte all'escursione. DOTAZIONI Obbligatorio l'uso del casco Adeguata riserva idrica Kit per riparazioni di emergenza ATTENZIONE Le richieste di iscrizione dovranno pervenire entro e non oltre la data del 17/06/2021. Massimo 20 partecipanti Nel rispetto delle disposizioni anti COVID la partecipazione è consentita solo previa iscrizione formalmente richiesta alla Fiab Gela tramite la mail fiabgela@gmail.com, tramite contatto telefonico o sms o whatsapp al n. 3496185661. Le regole specifiche per le escursioni Fiab Gela sono contenute nel Protocollo di Controllo Escursioni che trovate sulla pagina del nostro sito

venerdì 19 febbraio 2021

Una città sotto l'assedio delle lamiere

Traffico tipo sul lungomare di Gela

Non si può negare la situazione critica legata alla pandemia in corso, ma crediamo che questa emergenza non possa essere l'alibi per abbandonare la gestione della mobilità e dello spazio pubblico in città, per lasciarla nelle mani degli automobilisti, liberi di scorrazzare e parcheggiare dovunque e senza limiti. Questa è la situazione che abbiamo a Gela in questo momento, un mare di lamiere e gas di scarico che occupano l'intera area cittadina, con un assedio inspiegabile ed inaccettabile di quelli che dovrebbero essere i luoghi della gente e non delle auto, come il centro storico o il lungomare. Sembra uno scherzo, ma purtroppo oggi non esiste nessuna area pedonale in una città che conta settantamila abitanti. Il centro storico, come più volte ribadito dalla Fiab, si mostra con una fila ininterrotta di auto a qualsiasi ora del giorno, quasi fosse la zona d imbarco per i traghetti. Situazione ancora più drammatica sul lungomare, peggiorata dal doppio senso di circolazione e dalla sosta selvaggia in entrambe le direzioni. Questa condizione appare come una evidente violazione del diritto alla mobilità delle persone, perchè è come se l'amministrazione stesse dicendo ai cittadini: o prendi l'auto o rimani a casa. Un cittadino non può scegliere di andare a piedi o in bici, perchè l'intera sede stradale è completamente occupata dalle auto, con il pericolo costante per tutti gli utenti deboli della strada. Sono cose queste ribadite più volte, ma nonostante questo l'amministrazione comunale sembra non stia gestendo in alcun modo il sistema della mobilità cittadina, con grave danno per la salute stessa delle persone, considerati i probabili alti livelli di inquinanti che si concentrano nelle aree ad elevato flusso veicolare motorizzato. Un pericolo che non è solo legato alle emissioni, ma alla perdita dello spazio pubblico, alla sua concreta sottrazione da parte dei veicoli in danno delle persone. Sono scelte che non possono più essere accettate, per questa ragione Fiab chiede che si attuino le soluzioni previste dalla legge, con l'istituzione di aree pedonali in centro storico, di corsie ciclabili nelle vie principali della città, della zona 20 sul lungomare con l'eliminazione della possibilità di parcheggiare lungo il tratto del lungomare già interessato questa estate da questo specifico provvedimento. La situazione è ormai divenuta insostenibile e la condizione di emergenza, si ripete, non può diventare l'alibi per una palese rinuncia apparente alla gestione della mobilità.